Informazioni utili su Roma e Domus Corsini

Servizi in zona

Servizi in zona

Nei pressi di Domus Corsini sono presenti tutti i servizi essenziali

Domus Corsini

Via Corsini 10; 00165 – Roma

Farmacia

Piazza della Scala Roma, IT 00153
Distanza: 0.19 km

Cinema

Vicolo Moroni, 3 Roma, IT 00153
Distanza: 0.16 km

Frutta e Verdura Biologica

Piazza della Malva, 6 Roma, IT 00153
Distanza: 0.21 km

Mini Market

Piazza della Malva, 12 Roma, IT 00153
Distanza: 0.19 km

Orto Botanico

Largo Cristina di Svezia, 23 Roma, IT 00165
Distanza: 0.05 km

Tabaccaio

Via di san Dorotea, 1 Roma, IT 00153
Distanza: 0.15 km

Bancomat

Via di Ponte Sisto, 68 Roma, IT 00153
Distanza: 0.27 km

Attrazioni

Attrazioni

Le meraviglie di Roma nei pressi di Domus Corsini

Piazza Venezia

1.500 m
Piazza Venezia è una celebre piazza di Roma. È situata ai piedi del Campidoglio, dove si incrociano cinque fra le più importanti strade della capitale: via dei Fori Imperiali, l’asse via C. Battisti-via Nazionale, via del Corso, l’asse via del Plebiscito-corso Vittorio e via del Teatro di Marcello. L’aspetto attuale della piazza deriva largamente dagli interventi di demolizione e ricostruzione realizzati tra la fine dell’Ottocento e l’inizio del Novecento in seguito alla costruzione del Vittoriano, costruito appunto a cavallo dei due secoli, colossale monumento a Vittorio Emanuele II, spesso per metonimia identificato con l’Altare della Patria, che ne è la parte centrale, quella dove poi – nel 1921- fu inumato il Milite ignoto.

Piazza Trilussa

300 m
Piazza Trilussa in passato era nota come “Piazza Ponte Sisto”, dal nome del ponte che la collega dalla zona di Campo dei Fiori al Rione Trastevere. Al centro della Piazza è possibile ammirare la seconda fontana dell’Acqua Paola, fatta costruire da Traiano per prolungare la canalizzazione dell’acquedotto romano fino ai rioni di Trastevere e Borgo. Questa fontana, che anticamente si trovava a Via Giulia, è stata spostata al centro di Piazza Trilussa nel 1898 dopo la costruzione dei muraglioni di Trastevere. I basamenti delle due colonne che circondano la fontana sono decorati con draghi, il simbolo araldico della famiglia Borghese, una famiglia nobile originaria di Siena. Affianco alla fontana si trova la statua di bronzo del poeta Trilussa, da cui la piazza prende il nome odierno.

Campo de Fiori

900 m
Campo de’ Fiori è una piazza di Roma, tra via dei Giubbonari e piazza della Cancelleria, ai confini dei rioni Parione e Regola. Fino al Quattrocento la piazza non esisteva in quanto tale, e al suo posto vi era un prato fiorito con alcuni orti coltivati, da cui il nome. Secondo una tradizione inattendibile, la piazza dovrebbe invece il suo nome a Flora (donna amata da Pompeo, il quale aveva costruito nei pressi il suo teatro).[1] La piazza dette il nome al lungo asse viario noto nel secolo XV come Via Florea che collegava Sant’Angelo in Pescheria con il ponte S. Angelo, passando per le attuali via Portico di Ottavia, via dei Giubbonari (già Via Pelamantelli), Via del Pellegrino e via dei Banchi Vecchi[2]. Lo stesso tragitto da via dei Giubbonari a via del Pellegrino assunse dal secolo XV anche il nome di via Mercatoria.

San Pietro

1.600 m
Piazza San Pietro è la piazza antistante la basilica di San Pietro. Posta a margine del centro storico di Roma, la piazza fa parte della Città del Vaticano ed è delimitata dal confine con lo Stato italiano; attraverso il rione Borgo che giace a est, i principali accessi sono da via di Porta Angelica o da via della Conciliazione. La celeberrima piazza, notevole esempio di architettura ed urbanistica barocca, è dedicata all’omonimo santo ed è quotidiano punto d’incontro per migliaia di fedeli cattolici provenienti da tutto il mondo. Lo spazio della piazza è formato da due parti: la prima a forma di trapezio rovescio il cui lato maggiore corrisponde alla facciata con specifiche motivazioni prospettiche e la seconda, più grande, di forma ovale con l’obelisco Vaticano al centro. I due grandi spazi sono unificati da un imponente colonnato architravato sormontato da 140 statue, 70 a destra e 70 a sinistra. Nella situazione attuale, davanti alla piazza vera e propria troviamo un altro spazio che funge da vestibolo (Piazza Rusticucci,

Piazza di Spagna

2.700 m
Piazza di Spagna (nel Seicento piazza di Francia), con la scalinata di Trinità dei Monti, è una delle più famose piazze di Roma. Deve il suo nome al palazzo di Spagna, sede dell’ambasciata dello stato iberico presso la Santa Sede. Al centro della piazza vi è la famosa fontana della Barcaccia, che risale al primo periodo barocco, scolpita da Pietro Bernini e da suo figlio, il più celebre Gian Lorenzo Bernini. La monumentale scalinata di 135 gradini, commissionata dal cardinale de Tencin, fu inaugurata da papa Benedetto XIII in occasione del Giubileo del 1725; essa venne realizzata (grazie a dei finanziamenti francesi del 1721-1725) per collegare l’ambasciata borbonica spagnola (a cui la piazza deve il nome) alla chiesa di Trinità dei Monti.

Colosseo

2.600 m
Il Colosseo, originariamente conosciuto come Amphitheatrum Flavium (italiano: Anfiteatro Flavio) o semplicemente come Amphitheatrum, è il più grande anfiteatro del mondo, situato nel centro della città di Roma. In grado di contenere un numero di spettatori stimato tra 50.000 e 75.000 unità, è il più importante anfiteatro romano, nonché il più imponente monumento della Roma antica che sia giunto fino a noi, conosciuto in tutto il mondo come simbolo della città di Roma e uno dei simboli d’Italia. L’edificio forma un’ellisse di 527 m di perimetro, con assi che misurano 187,5 e 156,5 m. L’arena all’interno misura 86 × 54 m, con una superficie di 3.357 m². L’altezza attuale raggiunge 48,5 m, ma originariamente arrivava a 52 m.

Gianicolo

900 m
Il Gianicolo è un colle romano, prospiciente la riva destra del Tevere e la cui altezza massima è 88 metri. Non fa parte del novero dei sette colli tradizionali. La pendice orientale digrada verso il fiume e alla base si trova il rione storico di Trastevere, mentre quella occidentale, meno ripida, costituisce la parte più vecchia del moderno quartiere di Monteverde. In cima al colle (praticamente sotto la statua di Garibaldi) è posto dal 24 gennaio 1904 un cannone che spara, a salve, a mezzogiorno in punto. Lo sparo, nei rari giorni in cui la città è meno rumorosa (particolarmente la domenica, o d’agosto), si può sentire fino all’Esquilino.

Piazza del Popolo

2.700 m
Piazza del Popolo è una delle più celebri piazze di Roma, ai piedi del Pincio. La piazza e la sua porta sono un ottimo esempio di “stratificazione” architettonica, un fenomeno consueto nella città eterna, che si è verificato per i continui avvicendamenti di pontefici che comportavano modifiche e rielaborazioni dei lavori edilizi e viari. Sulla piazza affacciano ben tre chiese. La più antica è la basilica di Santa Maria del Popolo, a lato della porta, poi ci sono le due chiese gemelle, come vengono chiamate Santa Maria in Montesanto (1675) e Santa Maria dei Miracoli (1678), vengono costruite per volere di Alessandro VII, ma i lavori terminano solo dopo la scomparsa del pontefice (1667), rinnovando profondamente l’aspetto della piazza, e costituendo i due poli del Tridente, formato da via del Corso, via del Babuino e via di Ripetta. I due edifici, che conferiscono alla piazza un aspetto barocco, vengono iniziati da Carlo Rainaldi e completati da Gian Lorenzo Bernini, con la collaborazione di Carlo Fontana.

Palazzo Corsini

100 m
Situato nel rione di Trastevere, proprio di fronte alla Villa Farnesina, fu edificato alla fine del XV secolo dai Riario, nipoti di Sisto IV della Rovere. Nel XVII secolo il palazzo era stato abitato da Cristina di Svezia, la quale avrebbe ospitato nel giardino le prime riunioni di quella che sarebbe poi divenuta l’Accademia dell’Arcadia (la cui sede è attualmente poco lontano, alle pendici del Gianicolo). All’interno del palazzo sono oggi collocate la Galleria Corsini (opere di Beato Angelico, Jacopo Bassano, Caravaggio, Rubens, Jusepe de Ribera ecc.) e la sede dell’Accademia dei Lincei con la relativa Biblioteca dell’Accademia Nazionale dei Lincei e Corsiniana. L’affresco nella biblioteca La Storia ordina al Tempo di scoprire la Verità è opera di Gregorio Guglielmi e fu commissionato da Neri Corsini. Nel giardino ha sede l’Orto botanico di Roma.

Orto Botanico

30 m
L’Orto botanico di Roma è situato alle pendici del Gianicolo, nell’antico parco di villa Corsini, un tempo residenza di Cristina di Svezia. L’Orto botanico di Roma ha attualmente un’estensione di 12 ettari, in posizione riparata sul pendio del Gianicolo volto a nordest e assolata nella parte pianeggiante. L’irrigazione e alcuni ruscelli dotati di colture acquatiche sono alimentati dal soprastante acquedotto dell’Acqua Paola. Il giardino ospita attualmente oltre 3000 specie vegetali.

Il Fontanone

900 m
La fontana (o fontanone) dell’Acqua Paola si trova nel punto in cui la via Garibaldi raggiunge la sommità del Gianicolo, poco prima di porta San Pancrazio.

San Pietro in Montorio

700 m
E’ situata in uno degli angoli più suggestivi di Roma e sorge sul luogo dove secondo la tradizione l’apostolo Pietro, fu crocifisso sulla croce capovolta a testa in giù.

Tempietto Bramante

700 m
E’ uno dei gioielli dell’architettura del primo Rinascimento (Bramante 1499-1502). La cappella perfettamente circolare è realizzata a misura del cortile della chiesa.

S. Maria in Trastevere

600 m
E’ uno dei gioielli dell’architettura del primo Rinascimento (Bramante 1499-1502). La cappella perfettamente circolare è realizzata a misura del cortile della chiesa.

Isola Tiberina

1.100 m
Nata in modo alluvionale, è l’unica isola urbana del Tevere, nel centro di Roma. È collegata alle due rive del Tevere dal Ponte Cestio e dal Ponte Fabricio.

Galleria Spada

750 m
La Galleria Spada è ospitata nell’omonimo palazzo in piazza Capo di Ferro. Il palazzo è famoso anche per la sua facciata, e per la falsa prospettiva del Borromini.

Piazza Farnese

850 m
La piazza nasce nel XVI sec., quando il cardinale Alessandro Farnese fece demolire le case sulla piazza per creare uno spazio adeguato al palazzo progettato da Antonio da Sangallo il Giovane.

Trastevere

Trastevere è il XIII Rione di Roma, collocato sulla riva destra del fiume Tevere.
E’ una delle zone più caratteristiche della “città eterna”, con i suoi vicoli e i suoi abitanti, profondamente romani!
Uno dei punti attrattivi di questa zona di Roma è la vita mondana. Numerosi locali, ristoranti, tipiche “trattorie”, fanno di questo grazioso Rione una realtà sociale nota sia ai cittadini che ai numerosi turisti in transito nella capitale!
Le antiche stradine strette e i sanpietrini, lo caratterizzano donando suggestive emozioni alle passeggiate serali. Durante il giorno, passeggiando a Trastevere, si può respirare un’aria dal sapore antico e allo stesso tempo semplice e genuino, incorniciata da monumenti, piazze e chiese di grande impatto storico e architettonico.
E’ quasi d’obbligo, per un turista in visita a Roma, un giro in questo antico quartiere romano.
Per gli ospiti del Domus Corsini Luxury Suites, tutta questa unicità è a portata di mano. In pochi passi è possibile visitare molteplici edifici di grande rilievo storico-culturale.
Palazzo Corsini alla Lungara è un palazzo romano costruito nella parte più bassa della grande Villa Corsini ed è attualmente Sede della Galleria nazionale d’arte antica.
Villa Farnesina è un edificio storico di Roma situato in via della Lungara a pochi passi dall’hotel ed è uno degli edifici rappresentativi dell’architettura rinascimentale del primo Cinquecento.
Senza la necessità di grandi spostamenti, tra una visita culturale e l’altra, Trastevere offre un’ampia scelta di ristoranti in cui gustare i tipici piatti della cucina tradizionale romana che completeranno, appagando l’ultimo dei cinque sensi,un soggiorno indimenticabile in questa città unica al mondo!

Indicazioni

Indicazioni

Arrivare a Domus Corsini è facile

Come arrivare dall’aeroporto Leonardo Da Vinci:

Taxi (circa 30 minuti)
Treno Regionale FL1 per la Stazione Trastevere (circa 26 minuti) + Tram numero 8 direzione Piazza Venezia. Scendere alla fermata Belli e continuare a piedi fino a Via Corsini 10 (550m).
Treno navetta Leonardo express per la Stazione Termini (circa 30 minuti) + autobus H. Scendere alla fermata Belli e continuare a piedi fino a Via Corsini 10 (550m).

Come arrivare dall’aeroporto di Ciampino:

Taxi (circa 30 minuti)
Bus per la Stazione Termini + autobus H Scendere alla fermata Belli e continuare a piedi fino a Via Corsini 10 (550m).

Contatti

Contatti

Siamo a disposizione per ogni richiesta di informazioni

Informazioni: info@domuscorsini.it
Annamaria, Accomodation Manager: Chiama (+39) 388 19.85.023
Indirizzo: Via Corsini, 10 – 00165 Rome (Italy)